Duty-free e gli 8 miliardi segreti.

Duty-free e gli 8 miliardi segreti potrebbe quasi essere il titolo di un film di spionaggio.

Effettivamente in questa storia qualcosa è stato noscosto per moltissimi anni.

I fatti riguardano la nascita dell’idea dei duty-free, un giro d’affari di diversi miliardi di dollari, una fondazione e un finanziatore segreto. Ma andiamo con ordine.

I duty-free, dei quali immagino un po’ tutti avremmo sentito almeno parlare, sono dei negozi situati in zone franche come aeroporti, navi da crociera o in alcune particolari aree geografico-amministrative.

In questi locali i prodotti vengono venduti al dettaglio e sono esenti da alcune imposte locali o statali, alla condizione che le merci stesse saranno vengano portate fuori dal paese.

L’idea dei duty-free nasce nel 1960 da Charles Francis Feeney e dal suo compagno di università Robert Miller e ben presto diventa una realtà imprenditoriale molto importante.

La DFS ( duty free shoppers) nasce a Hong Kong e in pochi anni raggiunge praticamente tutto il mondo.

Dal 1997 la maggioranza è di proprietà della Moët Hennessy Louis Vuitton SE e si è ulteriormente sviluppata fino ad avere 420 negozi sparsi per tutto il mondo.

Durante l’acquisizione della DFS, per causa di una controversia commerciale, viene portata alla luce un’ iniziativa partita molti anni prima da parte di Charles Francis Feeney.

Nel 1982 Chuck Feeney aveva infatti creato e finanziato la The Atlantic Philanthropies, una delle più grandi fondazioni private al mondo.

La cosa straordinarie è che non si è limitato a metterci qulche soldo, ma all’associazione, Feeney ha intestato tutte le sue quote della DFS!

Nessuno era a conoscenza di questa cosa, neanche i suoi partner commerciali. Tutto ciò che lui faceva a favore e grazie alla Atlantic Philanthropies aveva una sola regola: l’ anonimato.

Come puoi leggere sulla home page della fondazione, Charles Feeney il conto totale di ciò che Charles Feeney ha donato è di 8 miliardi, con i quali sono state azioni volte a costruire opportunità e creare un mondo più equo.

Secretive Ex-billionaire Chuck Feeney Gives Away Last of Fortune ...
“Io ho avuto un’ idea nella mia mente che non è mai cambiata, utilizzare la ricchezza per aiutare gli altri”

Attualmente Chuck Feeney vive in un appartamento in affitto ,non possiede una macchina e quando viaggia lo fa in classe economica.

Il pensiero di questa straordinaria persona si potrebbe riassumere così:

“Usa la tua ricchezza per aiutare le persone. Usa la tua ricchezza per creare istituzioni per aiutare le persone “

La The Atlantic Philanthropies terminerà la sua vita proprio nel 2020 ma, seguendo il pensiero del suo fondatore, nel 2015 è nata l’Atlantic Fellows® che si occupa di ricercare finanziamenti per progetti riguardanti la risoluzione di problemi urgenti e la costruzione di un mondo più equo.

Come Chuck molte altre persone stanno lavorando per migliorrare la vita di tutti e il pianeta. Alcuni mettendo a disposizione enormi risorse economiche, altri donando parte del proprio tempo. Basta anche solo qualche piccola condivisione per far la propria parte.

Se ti interessa qualche altra bella notia clicca qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *